giovedì 18 settembre 2014

Questi miscredenti...

"Due aggiornamenti nell'arco di 4 giorni?! Un evento!"

Eh beh, ve lo dicevo che stavo migliorando! Ma comunque è un aggiornamento rapido.

"Meglio che niente..."

Bene, il 16 ho fatto la mia brava quarta infusione di liquidi e...approposito!!...ve l'ho detto che sono stato promosso al San Bittèr? No? Ebbene si, questa nuova terapia cominciata ad agosto è proprio a base di San Bittèr. Non mi sbaglio.
Comunque, cosa dicevo? Ah si, il 16 ho fatto la mia brava quarta infusione di bitterino e ne ho approfittato anche per risolvere la questione deglutizione, purtroppo la dottoressa che faceva le visite non era quella di sempre, andava un po' molto di fretta e così non gli ho potuto chiedere della risonanza alla testa, vabbè, alla fine martedì son di nuovo su e lo chiederò allora.
Detto questo stavolta è successa una cosa che riflette perfettamente quanto i medici credano in questa terapia.
Ero in attesa che mi chiamassero per cominciare l'infusione quando passa il primario, mi vede, si siede affianco a me e cominciamo a parlare di come mi sento. Ovviamente io gli riferisco oltre ai piccoli fastidi anche i progressi e le buone notizie, per un interminabile secondo il suo volto si è trasformato in un misto di tenerezza e compassione, poi è tornato normale e ha detto "Oh, almeno qualche piccola soddisfazione...", poi ci ha salutato e se n'è andato.

Ora, tu servo della medicina, osi guardare me fiero soldato scalatore con compassione e tenerezza???
DUBITI CHE POSSA SCALARE LA MIA MONTAGNA? MA SCHERZIAMO?

Vediamo...potrei fargli trovare una mina sotto al letto oppure imbottirgli l'ufficio di napalm? Voi che dite? Idee? Certi miscredenti vanno trattati come meritano!


Ok ok, basta, non voglio arrabbiarmi, anche perchè c'è pure una buona notizia sotto il fattore "peso".

 Ad oggi, ladies e gentlemen abbiamo sfondato la soglia dei 57kg!! Mai successo da quando sono in vita!!







 Adesso l'obiettivo sono i 60...sperando non ci metta una vita per raggiungerli.
Troppo oltre non vorrei andare, vabbè che 1,83 per 60 ancora si è considerati sottopeso, ma io ho una scalata da fare, mica posso appesantirmi troppo. Avete mai visto uno scalatore (soldato per di più) grassone? Ecco.
Non voglio mica diventarlo io!



Alessio












12 commenti:

  1. E dire che io da quando mi sono ammalata ho combattuto sempre per scendere sotto i 60!!! Se vuoi te li presto io 3 kg...anzi, voglio essere generosa...te li regalo!!!
    Gli sguardi compassionevoli mi hanno sempre infastidita...ma non curiamoci di loro, c'è ancora la scalata da fare!
    piccolaVale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh se potessi darmeli mi risparmieresti un bel lavoro...anche se c'è una nutrita fila di persone che sarebbero ben volentieri di donarmi i loro kg :P

      Elimina
  2. Ciao Alessio,ma quanto ti stimo e adoro? Tantissimissimo..ma mai quanto io faccia il tifo per la tua guarigione! Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefy da Ferrara18 settembre 2014 23:01

      Di fronte a percorsi della vita ardui da superare c'è chi non riesce a combattere e a reagire, tu con coraggio, determinazione e consapevolezza hai scelto la seconda strada , la più difficile.TI stimo UN abbraccio STefy da Ferrara

      Elimina
    2. Grazie mille, andiamo sempre avanti! :)

      Elimina
  3. Non immagini quante volte ho rimbalzato gli sguardi compassionevoli al mittente e, in particolare, ai medici ho sempre risposto a tono lì per lì proprio mentre mi guardavano con quella fastidiosissima dolce compassione. Un trucco? Litigare! ;-D
    Mi fa piacere abbia guadagnato peso, per la scalata un po' di energie di scorta servono.
    Per ora, Alessio, un grande abbraccio e prosegui con gli aggiornamenti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma nel mio vocabolario la parola "litigare" non esiste eh, il soldato elimina! Solo che mi sembrava brutto tirare dalla sacca un candelotto di dinamite in pieno reparto e allora l'ho risparmiato :P

      Elimina
  4. hai ragione per scalare la montagna non servono fastidiosi seppur teneri sguardi compassionevoli! Faccio sempre il tifo per te
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Ciao Alessio, niente compassione in guerra, il pietismo non ci aiuta nella lotta, continua con tutta la tua forza a scalare la montagna la vetta è la tua e nostra meta!!!!
    Silvana

    RispondiElimina
  6. Riposa in pace piccolo grande scalatore. Amico mio mi mancherai.

    RispondiElimina